Come scegliere la Mountain Bike

Come scegliere la Mountain Bike

Il mercato è importante ma non deve prescindere dalle proprie esigenze. La scelta deve tenere conto del profilo del biker e della destinazione d’uso della MTB.

come scegliere-mtb-copertina

Il modo migliore per far chiarire le idee a chi si trova davanti alla difficile scelta della nuova bici e non ha sufficiente esperienza per capirlo in maniera autonoma, forse è quello di cercare di dare una risposta alle seguenti domande: «Cosa è meglio comprare come prima bici?» «Che tipo di biker sono?» «Di quale mtb ho davvero bisogno?» «Ha senso utilizzare diametri di ruote diversi a seconda della destinazione d’uso della bici?».

Il consiglio è di capire innanzitutto se piace veramente la mountain bike (il ciclismo è uno sport di fatica, meglio non spendere troppi soldi per poi scoprire che non gradiamo pedalare) e cosa preferiamo di questo sport: la salita, la discesa, praticare agonismo o attività ricreativa, percorrere prevalentemente strade bianche o sentieri accidentati. Prima di prendere un mezzo più specializzato è importante quindi stabilire cosa si vuole dalla propria bici.

Per un principiante la scelta ideale è la bicicletta front, non particolarmente costosa e che permette di percorrere, in sicurezza, ogni tipo di terreno, compresi sentieri mediamente impegnativi. E’ opinione comune ritenere che la front sia “un’ottima scuola”: è ideale per apprendere le basi della guida fuoristrada e per capire con estrema facilità in quale modo i movimenti influenzano il comportamento della bici; aiuta a correggere eventuali errori direttamente sul nascere. Naturalmente non sarà probabilmente la bici definitiva e presto ci si accorgerà di tutti i suoi limiti, ma è perfetta per cominciare ad apprendere i fondamenti della guida fuoristrada.

Solo quando avremo le idee più chiare possiamo orientarci verso un mezzo più specializzato, di gamma e di performance superiore: in questo caso ci troviamo ad un livello superiore di scelta in cui si richiede un’analisi approfondita del proprio profilo di biker da cui partire per definire le caratteristiche e la destinazione d’uso della nostra mountain bike.

Seguendo tale approccio, cioè partendo dai differenti profili di un biker, cerchiamo di stabilire la specialità di appartenenza e, all’interno di ognuna, di descrivere quale tipologia di mountain bike meglio risponde alle proprie esigenze.

Biker – 1°Profilo
«L’agonismo e la performance in mtb è uno mio stile di vita. Il mio obiettivo è rendere al massimo per la durata della gara. Questa è la disciplina che fa vincere medaglie e conseguire importanti risultati, insegna a gestire lo stress, impone di saper stare in mezzo al gruppo e richiede grinta e determinazione».

scelta-bici-cross-country

Specialità: CROSS COUNTRY (XC)

Caratteristiche della bici

  • Diametro ruota 29 o 27,5pollici
  • Hardtail o full, ma con impostazione race
  • Travel di 80-100mm

Destinazione d’uso – Le bici da XC sono pensate per le gare di cross country, quindi la loro destinazione d’uso tipica è l’XC agonistico. Si percorrono circuiti con dislivelli fino a 400 metri per giro con lunghezza di compresa fra i 3 e i 7 km. Di sicuro richiede tracciati con un livello di difficoltà medio-alto, tanto in salita quanto in discesa. Al di fuori dell’ambito agonistico, la bici da XC può comunque essere un ottimo mezzo per allenarsi o per affrontare percorsi misti, ricchi di saliscendi, collinari, senza particolari esigenze di performance in discesa, magari anche con tratti di pianura o di asfalto. L’efficienza in pedalata è ottima, questo consente al rider di salire forte e di spingere al 100% delle proprie possibilità.

Gli accessori caratteristici
Misuratori di potenza, cardiofrequenzimetri e tutto ciò che permette di monitorare la prestazione, durante e dopo il gesto atletico. Al pari del mezzo, la leggerezza della propria dotazione tecnica è molto importante in questa specialità.

Biker – 2°Profilo
«Quello che conta è la media oraria. Essere veloci e costanti, resistere il più a lungo alla fatica, porsi obiettivi lontani, mettere chilometri nelle gambe durante l’inverno e puntare alle grandi classiche della mountain bike. Mi piace sfida con i dislivelli più spaventosi e stare in sella per ore».

scelta-bici-marathon

Specialità: MARATHON-ENDURANCE (XCM)

Caratteristiche della bici

  • Diametro ruota 29 pollici (in seconda scelta 27,5 pollici)
  • Hardtail e full
  • Travel di 80-110mm

Destinazione d’uso – Questo tipo di mtb è destinata alle granfondo, marathon ed alle 24h, gare endurance che prevedono lunghe permanenze in sella e lunghi percorsi. La bici deve essere molto performante in pedalata, ma è in grado di offrire maggior comfort sulle lunghe distanze rispetto ad una bici da XC. Per tradizione le marathon più spettacolari si disputano sulle grandi montagne dove i biker possono confrontarsi con dislivelli altimetrici anche superiori ai 4000 metri. Il fascino di queste prove è la sfida con la montagna e del confronto con se stessi prima ancora che con gli altri. Al di fuori dal campo agonistico, la bici marathon può essere valida per giri lunghi, magari a tappe, che però non prevedono discese particolarmente tecniche. Le bici marathon possono anche essere utilizzate come mezzi da escursionismo tranquillo, per chi cerca lunghe percorrenze senza particolari velleità discesistiche.

Gli accessori caratteristici
Come nel XC, sono richiesti misuratori di potenza e cardiofrequenzimetri, ma con l’aggiunta del Gps per controllare il dislivello mancante. La leggerezza dell’equipaggiamento ha un’importanza ancora rilevante.

Biker – 3°Profilo
«Mi piacciono le gare, ma solo quando sono alla mia portata e in località interessanti. Per me la mtb è soprattutto scoprire luoghi e sentieri nuovi, su percorsi in mezzo alla natura, specie single track. Pedalo per sentirmi in forma senza l’assillo del cronometro, su percorsi misti fatti di salite anche a forte pendenza e discese divertenti. Pedalo tutto il giorno, con dislivelli e percorrenze anche importanti».

scelta-bici-trail

Specialità: TRAIL (TL)

Caratteristiche della bici

  • Diametro ruota di 29 pollici, Full, Travel di 110-120mm
  • Diametro ruota di 27,5 pollici, Full, Travel di 120-130mm
  • Diametro ruota 26 pollici (ormai fuori mercato) Full, Travel di 120-140mm

Destinazione d’uso – Non essendo una bici pensata per un certo tipo di competizioni, la trail bike nasce come bici per un utilizzo ricreativo. Una bici adatta a giri lunghi in montagna, dislivelli impegnativi, lunghe percorrenze, ma allo stesso tempo in grado di essere sicura e divertente in discesa, anche su tratti ripidi e tecnici che non siano particolarmente difficili ed impegnativi.
A chi è rivolta? A chi pratica escursionismo, a chi vuole una bici con cui divertirsi la domenica con gli amici e cerca un mezzo molto pedalabile, senza però ricercare la prestazione pura in salita, né eccessive prestazioni discesistiche.

Gli accessori caratteristici
Viene progressivamente meno l’importanza di strumenti per il controllo della prestazione e aumenta quella per dispositivi come il GPS che serve a controllare la rotta e il cammino percorso una volta tornati a casa. Se le uscite superano le due ore, necessari lo zaino idrico e un abbigliamento in grado di fronteggiare condizioni climatiche più mutevoli. Diventano utili accessori il reggisella telescopico e le protezioni per ginocchia e gomiti se si affrontano discese ripide e di alto livello di difficoltà tecnica.

Biker – 4°Profilo
«Mi piace la montagna e mi piace scoprirla con la mtb. Cerco i sentieri che arrivano fino in cima anche con la bici in spalla e poi… il piacere della discesa impegnativa e difficile, tecnica per le pendenze vertiginose e i grandi ostacoli. Per me la mtb è la ricerca di un rapporto con la montagna e la natura».

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Specialità: ALL MOUNTAIN (AM)

Caratteristiche della bici

  • Diametro ruota 26 pollici (oggi poco utilizzata), full, travel di 150-160mm
  • Diametro ruota di 27,5 pollici, full, travel di 140-150mm
  • Diametro ruota di 29 pollici, full, travel di 130-140mm

Destinazione d’uso – Le bici da all mountain sono pensate per chi vuole un buon compromesso tra prestazioni discesistiche e pedalabilità; la posizione di guida è più eretta. Un mezzo comunque performante sia in salita che in discesa, adatto a chi non vuole rinunciare a pedalare bene ma vuole cimentarsi in discesa tecnica e ripida, in escursioni con tratti più lunghi in discesa e singletracks dalle difficoltà tecniche elevate.

Gli accessori caratteristici
Lo zaino idrico e aumenta di capienza se le uscite superano le 4-5 ore. Quest’ultimo insieme al reggisella telescopico diventa un must. Lo zaino ha una duplice funzione: portare una riserva d’acqua e proteggere la schiena (se dotato di back protector). Come abbigliamento extra, acquistano molta importanza le protezioni per ginocchia, braccia e schiena (spesso integrata nello zaino). Fondamentale il GPS.

Biker – 5°Profilo
«Mi piace sentirmi in forma, mi piace allenarmi per una disciplina agonistica nuova e tutta ancora da scoprire. Ho capacità di guida in discesa. L’obiettivo è allenarmi per fare bene le salite in modo da essere lucido in discesa. Mi piace la competizione, ma non voglio stress».

scelta_bici_enduro

Specialità: ENDURO (ED)

Caratteristiche delle bici

  • Diametro ruota di 26 pollici (poco utilizzate), full, travel di 160mm
  • Diametro ruota di 27,5 pollici (formato di prima scelta), full, travel di 150-160mm
  • Diametro ruota di 29 pollici, full, travel 140-150mm

Destinazione d’uso – Le bici da enduro sono i mezzi ideali per partecipare ad eventi e gare di enduro, gare gravity in cui si alternano risalite pedalate non cronometrate a prove speciali, cronometrate, prevalentemente in discesa. Le bici da enduro sono adatte anche alle gare di freeride marathon, in cui centinaia di concorrenti si sfidano, partendo in massa, su interminabili discese di migliaia di metri di dislivello. Al di fuori dell’ambito race, le bici da enduro sono l’ideale per chi vuole un mezzo estremamente performante su discese naturali. Una bici maneggevole, agile, sicura sul ripido e sullo sconnesso, ma che sia allo stesso tempo pedalabile e permetta di arrivare in cima con le proprie forze. Anche in bike park una bici da enduro può essere molto performante: agile, maneggevole, facile da gestire in aria, è il mezzo ideale per i tracciati new school, molto lavorati e ricchi di linee ritmiche e salti ben raccordati.

Gli accessori caratteristici
Tutti i regolamenti delle gare nazionali di questa specialità prevedono un casco integrale e protezioni per ginocchia e schiena che, quindi, diventano accessori indispensabili. Lo zaino idrico non sempre è utilizzato in gara.

Biker – 6°Profilo
«La salita non conta, penso solo a guidare e ad affinare la tecnica in discesa. Guadagnare velocità. Perfezionare le linee e lo stile, divertendosi da matti».

Specialità: GRAVITY: FREERIDE E DOWNHILL

FREERIDE (FR)

scelta-bici-FRCaratteristiche della bici

  • Diametro ruota di 26 o 27,5 pollici
  • Full, con ammortizzatore a molla
  • Travel di oltre 180-200mm, forcella monopiastra

Destinazione d’uso – La destinazione d’uso tipica di una bici da freeride è il bike park. Drop elevati, salti di ogni tipo, sponde e paraboliche sono il suo terreno. Difficilmente si pedala una bici da freeride, visto che si tratta di un mezzo concepito per scendere, a meno di montaggi particolarmente leggeri. La bici da freeride è insomma il mezzo ideale per chi vuole divertirsi in bike park, puntando allo stile, più che alla velocità ed al tempo di discesa. Il mountain bike freeride prevede spesso la risalita con mezzi motorizzati o con impianti di risalita.

DOWNHILL (DH)

It's getting wild

Caratteristiche della bici

  • Diametro ruota di 27,5 o 26 pollici
  • Full, con ammortizzatore a molla
  • Travel di 200mm, forcella a doppia piastra con steli da 40mm

Destinazione d’uso – Questa tipologia di bici è concepita ed ottimizzata per l’utilizzo in DH, una disciplina agonistica in cui i riders si sfidano su percorsi tecnici completamente in discesa, concepita per dare il massimo nei 2-3 minuti di “run”. Al di fuori delle gare, le bici da DH possono essere utilizzate come mezzi per chi vuole elevate prestazioni in discesa. E’ adatta a chi vuole scendere a tutta, a chi cerca sempre la linea più veloce, ad un rider che punta al cronometro ed all’efficienza nella guida, piuttosto che allo stile o alle manovre aeree. Naturalmente una DH non è pedalabile, quindi servono un impianto di risalita o un furgone per arrivare in cima e piste dedicate a questo tipo di disciplina.

Gli accessori caratteristici
Casco integrale e protezioni sono obbligatorie per girare sulle piste da DH e nei bike park. La protezione però si estende al busto e al collo.

[Crediti | Immagini: dirtmountainbike.com, labicicletteria.net, mtb-mag, mtblivigno.eu, sportograf.com]

Lascia un commento